“Chiedimi se sono felice”

“Abbiamo varcato il confine da poco, ancora qualche ora e sarò a casa”: la fidanzata di mio fratello è riuscita in extremis a rientrare in Italia prima della chiusura delle frontiere.

“Come stai? Non andare in quella sede perché ci sono dei positivi…hai ancora giorni di congedo?”: il mio capo si preoccupa della mia salute e non è  scontato.

“Tesoro io sono contenta di averti incontrato sulla mia strada. Sei stata preziosa per me fin dall’inizio. Spero che tutto questo finisca presto così finalmente ci possiamo rivedere e far conoscere gli amici di pancia”: l’amica di panca.

“Ciao ragazze, siccome suppongo ci vedremo fra mooooolto tempo uso whats app (a malincuore) per dirvi che…Sono felicemente in attesa anche io!”: una mia amica che ci avvisa sul nostro gruppo della lieta novella.

E’ stato il mio risveglio di ieri.

Commozione.

Lacrime.

Felicità.

Ieri come oggi: la felicità ai tempi del coronavirus dura di più.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close