Fiducia

E’ da giorni che quando vado a dormire penso ai miei cari, a quelli più fragili dal punto di vista della salute e a quelli in prima linea nel combattere questa guerra. Penso che quando rientrerò al lavoro non potrò utilizzare ferie o permessi nemmeno se mio figlio o un mio famigliare dovesse ammalarsi. Mi perdo nell’abisso delle preoccupazioni poi però mi sforzo di ritornare alla lucidità e alla FIDUCIA nelle istituzioni e nella sanità che finora mi ha tranquillizzato.  Non è il momento delle polemiche: con il senno di poi tutto è più facile, ma in uno scenario mai visto prima nessuna decisione pare quella completamente giusta perché la situazione è talmente complessa e di vasta portata che tutto sembra inefficace. Una cosa è certa: tutti si sono mossi immediatamente. Il Servizio Sanitario si è mobilitato a tempo record mettendo a disposizione, e continuando a farlo, OGNI risorsa disponibile. Posso essere solo fiera di una nazione che fa ogni sforzo per tutelare la salute pubblica ossia quella di tutti, non solo quella di chi se lo può permettere economicamente. Altri Paesi non lo fanno perché hanno una visione della salute e dell’assistenza completamente differente con conseguenti Sistemi Sanitari  e di Welfare che lasciano letteralmente morire i loro cittadini, o comunque una parte di essi. Allora penso: “Beh, in quei Paesi con la diffusione del Coronavirus che dovrebbe fare i cittadini? Suicidi di massa perché tanto nessuno cercherà disperatamente un respiratore per loro?”. Mi rassereno: nonostante quello che si dica sull’Italia noi stiamo dimostrando di essere un GRANDISSIMO Paese. Dovremmo tutti essere GRATI di ciò. Dovremmo aiutare il Servizio Sanitario a non collassare ora e a fare sacrifici poi per ritornare a riavere quello che c’è prima dell’epidemia. Se io non sono in preda al panico e perché so che c’è una vera guerra in corso , ma so che il mio Paese sta lottando con tutte le forze.

6 pensieri riguardo “Fiducia

  1. Giustissimo! Niente polemiche e tutto andrà bene, racconteremo anche questa e di come ne siamo usciti

    Piace a 1 persona

    1. sì, è il momento di dimostrare a tutti che gran popolo siamo

      "Mi piace"

  2. Ciò che hai scritto è sacrosanto. Il problema è che nonostante tutte le raccomandazioni vedo ancora gente in giro che se ne frega e continua a vivere come se niente fosse, riunendosi e facendo gruppo senza precauzioni… 😔

    Piace a 1 persona

    1. C’è gente che:
      – sabato sera era nei ristoranti e nei locali a fare “serata” ed il giorno dopo sui social con il sorriso smagliante e la posa ammiccante scrivevano “Forza Lombardia” (che poi riguarda tutti, non solo la Lombardia, mah!);
      – domenica erano in gita in moto (numerosi adulti che scesi dalla sella hanno pensato di fare giretto a piedi senza distanza di sicurezza);
      – nel fine settimana faceva il pic nic(stavolta adolescenti tutti attaccati in riva al lago);
      – lunedì, martedì, ieri ed oggi postavano foto in giro per la città, sul lungolago deserto, in macchina, al parco con la scritta “Io faccio la mia parte. Io sto a casa”;
      – oggi va ancora in giro anche se non hanno bisogno di farmaci salvavita o sta in coda ammassati in attesa di entrare al supermercato quando i negozi di alimentari del paese si sono organizzati ad effettuare consegna al domicilio;
      – sono stanca di scrivere

      "Mi piace"

  3. Riposati, riposati… 😁😁😁

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close