La protezione da spiaggia

Per la spiaggia la protezione vera non è il filtro solare contro i raggi UVA. La vera protezione è il nanetto. Non un nanetto qualsiasi però, solo il mio. Lui è perfetto per proteggermi dalle altre persone: non sta mai fermo e di conseguenza non è possibile terminare una frase con la sottoscritta impegnata a corrergli appresso.

Prima del suo arrivo, mi ritrovavo spesso ad andare al lago da sola. Trascorrevo il tempo in acqua a farmi lunghe nuotate, ma c’era sempre qualcuno che riusciva ad intercettarmi nel breve tragitto tra la salvietta riposta ad un metro dalla riva ed il tuffo in acqua. Solitamente si trattava di ragazzi più giovani, ragazzi moooolto meno giovani e i cosiddetti “casi umani”. Comunque mai nessuno nella mia fascia d’età, ma quello l’ho sempre attribuito al fatto di dimostrare meno anni rispetto a quelli reali. Ogni volta, trovandomi senza protezione,  la mia unica via d’uscita era la fuga. Una bella, lunga nuotata al largo o, se ero appena uscita dal lago, uno scatto alla Usain Bolt in direzione opposta rispetto alla persona che stava cercando di interagire.

Ora col bimbo questo problema non si pone più. Al massimo si avvicina qualche papà facendo battute sui figlioli, mentre se si avvicina qualcun altro posso sempre far finta di non aver sentito mentre corro dietro al Nanetto che sta tentando di sfracellarsi lanciandosi dal muretto. Dopo un paio di corse desistono per assenza di resistenza ai nanetti attivi. Per i “casi umani” è diverso: loro non si arrendono ed un modo per interagire con me lo trovano sempre, ma questa probabilmente è una mia debolezza.

Il problema non si pone più o quasi. Quelle volte in cui il Nanetto lo posso lasciare per qualche minuto di libertà in mezzo lago, ecco che la protezione salta. Basta un attimo. E’ sufficiente l’istante in cui stai entrando in acqua e ti devi acclimatare tra il caldo esterno ed il fresco del lago. E’ quello il momento, loro lo sanno. Basta un millesimo di secondo di incertezza nel tuffarti e senti una voce che dice: “Quando si arriva allo scrotino è sempre fredda l’acqua!”.

Voce che parla in tono di battuta simpatica e non volgare, ma pur sempre voce che non avrei sentito se ci fosse stato il mio Nanetto a proteggermi.

6 pensieri riguardo “La protezione da spiaggia

  1. Una protezione bellissima💗😂

    Piace a 1 persona

    1. Faticosa per il fisico e la pazienza ma sicuramente bellissima!☺

      Piace a 1 persona

  2. Diciamo che la presenza di un figlio piccolo fa balenare l’idea che tu abbia un compagno/marito, magari nelle vicinanze, e che dunque tu non abbia né tempo né voglia di dar retta a personaggi che giocano a fare i simpatici solamente per attirare la tua attenzione.

    Piace a 1 persona

    1. Esatto! Probabilmente il mio starmene sulle mie anche senza nanetto indossando occhiali da sole ed auricolari appena uscita dall’acqua non era sufficiente! 😅

      Piace a 1 persona

      1. Ma guarda che noi maschietti facciamo i galanti solo con le femminucce carine, dunque le attenzioni che ricevi sono sinonimo di complimento.
        🙂

        Piace a 1 persona

      2. Provo a crederci solo perché sei tu che lo dici! Certo che dopo un’ intensa giornata di lavoro con una variegata umanità, il poco tempo che ho a disposizione lo utilizzo per isolarmi e quando il resto del mondo non lo percepisce, mi infastisce! 😅😂

        Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close