La crema al mascarpone

Mentre tutti voi state già archiviando riflessioni sull’anno passato e buoni propositi per quello appena cominciato, io scrivo del Natale. Avevo già confessato di sentirmi disallineata con i miei coetanei, ma non di esserlo anche cronologicamente rispetto alla realtà circostante. Io vivo nel mio tempo, quindi, ora che le ferie sono finite e ricomincia la solita routine, sto rielaborando le feste appena trascorse.

Il Natale per me non è solo il 25 dicembre. E’ una maratona che parte con la vigilia e termina a Santo Stefano. Secondo la mia visione è rappresentato dalla crema al mascarpone. La preparo il 24 dicembre ed attraversa imperterrita la cena della vigilia, il pranzo di Natale e quello del giorno seguente. Lei ed io siamo indivisibili: dove va lei, ci vado anch’io. Con lei respiro lo spirito natalizio. Grazie a lei ricordo la bellezza della convivialità. Insieme a lei conosco le persone.

La crema al mascarpone viene abbinata al dolce per eccelenza di questo periodo: il panettone. Fa il suo ingresso a fine pasto, ed è in quel momento, dopo un susseguirsi di aperitvi, antipasti, primi e secondi piatti, che esce l’anima vera dei partecipanti al banchetto.

C’è chi si autoesclude dal piacere di provarla adducendo scuse poco plausibili tipo “Ho mangiato troppo, non ce la faccio!” (IL FIGHETTA). C’è chi non osa darti un dispiacere e l’assaggia moderatamente per farti contenta (IL DIPLOMATICO). C’è chi ne mangia qualche cucchiaio solo per avere un facile pretesto per polemizzare sulla ricetta (IL POLEMICO). C’è chi è goloso e quindi non sai mai rinunciare ad un dolce (IL GOLOSO). C’è chi non ama i dolci e quindi la snobba (IL SALATO). C’è chi non la considera in quanto seguace di qualche strana dieta (L’APPARTENENTE ALLA SETTA). C’è chi non può mangiarla in quanto vegano (IL VEGANO). C’è a chi piace molto e fa il bis (IL BUONGUSTAIO). C’è a chi non piace e te lo fa capire cercando di non farlo platelamente per non passare per stronzo (IL SUBDOLO). C’è chi se ne frega altamente del panettone e la considera il vero protagonista del “momento dolce natalizio”, o meglio mangia il panettone solo per mangiare lei (IO).

Oltre a svelare la vera natura delle persone, la crema al mascarpone supera indenne lunghe conversazioni dallo stile “Santa Inquisizione”. Ognuno vuole sapere quali sono i suoi ingredienti ed il procedimento per crearla. Vuole carpire i segreti del suo fascino. Vuole esprimere la propria opinione. Vuole definire quale sarebbe la perfezione. Ognuno ha proprie convinzioni in merito. C’è chi sostiene che è fondamentale utilizzare il mascarpone fresco e non “quello dei supermercati” (IL FISSATO). C’è chi reclama di rifornirsi in un particolare negozio rispetto agli altri (IL PUBBLICITARIO). C’è chi esclama a gran voce che bisogna utlizzare il cognac come alcolico (L’ALCOLISTA). C’è chi invece risponde che è molto meglio il rhum (L’ALCOLISTA ATERNATIVO). C’è chi ritiene di non dover aggiungere al composto il bianco montato a neve (IL ROMPIPALLE). C’è chi invece lo aggiunge perchè convinto conferisca una certa leggerezza alla crema (L’ESPERTO). C’è chi ridurrebbe il quantitativo di zucchero (IL SALUTISTA). C’è sfrutta la distrazione altrui dovuta all’enfasi con la quale si partecipa alla discussione sugli ingredienti per accaparrarsi più crema possibile (IO).

Al di là di tutte le conversazioni infinite sulla crema al mascarpone perfetta, lei ed io usciamo dalle feste vincenti: alla fine piace a tutti. Certo, patiamo alcuni infiniti attimi di grande suspense mentre i commensali la assaggiano, ma poi se parte la discussione vuol dire che è molto buona.

Cos’è il Natale se non questo? Pranzi/cene in famiglia. Essere ciò che si è senza dover fingere. Avere la libertà di poter dire essattamente quello che si pensa. Accettare l’altro coi suoi difetti. Sapere esattamente le “mosse” dell’altro. Conoscere. Condividere. Parlare. Discutere. Ridere. Stare in compagnia. Essere felici. Sentirsi completi.

La crema al mascarpone abbinata al panettone è tutto ciò. Il panettone da solo è triste, con la crema al mascarpone invece è più buono. Più felice. Più raffinato. E’ completo.

E’ il Natale.

 

 

 

 

4 pensieri riguardo “La crema al mascarpone

  1. Scrivi benissimo ed è un piacere leggerti❤ concordo sulla crema al mascarpone😛😻

    Piace a 1 persona

    1. Ma grazie!!! Gentilissima e…buona crema al mascarpone anche a te! 😉

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close