Papà e mamme

Ho serie difficoltà ad interagire con le altre mamme. Non mi conoscono e anche se mi conoscono di vista fan finta di non vedermi. Se non possono far finta di non vedermi perchè i nostri figli si avvicinano e giocano insieme parlano solo con il loro bimbo come se io ed il nano non esistessimo. Poi si piazzano a guardare il cellulare o a parlare con le altre mamme che conoscono. Manco fossi contagiosa o una di quelle che quando comincia a discutere non ti molla più. Non sono tutte così. Ci sono anche quelle che ti rivolgono la parola, ma non so se è un bene o un male. Appena aprono bocca è un interrogatorio serrato e senza via di scampo. Credo abbiano fatto dei corsi alla CIA per smascherare le madri poco informate sulle nuove teorie su autosvezzamento, co-sleeping e benefici dell’allattamento al seno fino ai 36 mesi. Beh, con me non servono perchè tanto mi sgamano subito che non sono fanatica di nessuna teoria. Infatti dopo la prima risposta mi guardano subito con sospetto. Proseguono con le loro domande, ma man mano il loro sguardo passa dal sospetto allo sbalordito per poi giungere alla disapprovazione più totale. Finito l’interrogatorio si allontanano guardandosi dietro le spalle, manco volessi portare alla perdizione i loro figli con metodi educativi non conformi alle nuove “direttive”.

I padri sono diversi. Non sono così diffidenti. Mantengono le giuste distanze: interagiscono simpaticamente, ma senza svolgere interrogatori per farti sentire una madre degenere. Non ti si appioppano lì finchè non hanno la conferma che tu non sei migliore di loro. Quando è arrivato il momento se ne vanno educatamente. Sono più easy. Non si fanno mille paranoie inutili. All’open day mangiano allegramente le torte della merenda mentre le madri stanno a distanza di sicurezza dal rinfresco, forse perchè a dieta. Sono sorridenti mentre mangiano. Un bel gruppetto felice e solidale, a differenza del gruppo madri più serioso e lamentoso.

Ah, ovviamente io all’open day ero incollata al banchetto dove servivano le torte. Poi mi sono accorta che tra le donne ero l’unica in “zona merenda”: c’erano solo i papà.

Ecco, lì ho capito di aver sbagliato qualcosa nella mia vita. Sicuramente il gruppo di appartenenza. Così si spiega tutto!

14 pensieri riguardo “Papà e mamme

  1. Non ho mai frequentato le mamme….mi urtano. E ho sempre bacchettato alle merende.

    Piace a 1 persona

    1. Ohhh!!!! CXhe bello!!! Non sono come una particella di sodio in una bottiglia di acqua Lete!!!

      "Mi piace"

      1. No cara sei repellente all’idiozia. Tutto lì…😁😁😁👍👍👍👍

        Piace a 1 persona

      2. Grazie della rassicurazione!!!! 🙂

        "Mi piace"

      3. Prego…👍👍👍😁😁

        Piace a 1 persona

  2. grazie siamo uguali …. e poi anche il nostro Ale lo chiamiamo Nano

    Piace a 1 persona

  3. difficile difficile argomento… mettiamola così: io sarei stata a mangiare con te

    Piace a 1 persona

  4. C’è da andarne fieri di essere così! 🌸

    Piace a 1 persona

  5. Effettivamente non hai torto! Una delle rare occasioni in cui noi papà possiamo prenderci una rivincita!

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close